CV

 

Claudia Amorosino nasce a Torino ed è sempre stata affascinata dal mondo dell’arte.

Fin da piccola ha sviluppato capacità espressive figurative che sono però state tralasciate per molti anni, dando invece spazio ad altre passioni e forme artistiche come il teatro comico e il cabaret.

Nell’estate del 2017, dopo un incontro fortuito con un amico clown e pittore, è stata spronata a cercare nuove forme espressive in grado di far emergere emozioni e sensazioni che solo l’arte riesce a sviscerare, interpretare, decifrare.

Seguendo il consiglio ha ricominciato a disegnare e piano piano ha sviluppato in maniera del tutto autodidatta una sua personale tecnica per la realizzazione dei suoi disegni: gesso e pennello sono i veri protagonisti del suo lavoro e le sfumature dei pigmenti utilizzati danno vita a ritratti di uomini e animali creando un effetto “fotografico e realistico” ai soggetti dei suoi studi.

I volti vengono illuminati da una luce che ne esalta i particolari, soprattutto lo sguardo,  dando vita ad un’anamorfosi a rovescio dove il punto di vista è superfluo, quegli occhi escono dal foglio, ovunque tu sia.

Gli  sguardi rappresentati cercano di ritrarre le emozioni in primis, rimanendo il soggetto principale. Urla silenziose, sorrisi ed espressioni del viso sono solo il contorno di contrasti emotivi rappresentati da giochi di luci e ombre.

Ogni ritratto sembra venire incontro per renderci partecipi della sua condizione, gioia o dolore.

Davanti ai lavori di Claudia siamo consapevoli che l’arte è sempre e comunque espressione di emozioni.

E’ forse questo l’elemento dei suoi disegni che maggiormente affascina, quella comunicazione immediata che trapela in un dialogo intimo tra il soggetto illustrato e chi lo osserva.